hair routine

Quando si parla di hair routine leggi sempre di mille prodotti e tanto tempo da dedicare, e tu non hai né la voglia né il tempo da perdere? Ma sotto sotto vorresti rendere i tuoi capelli più lucenti, morbidi e nutrienti.

Ecco qualche piccolo escamotage per rendere i tuoi capelli più lucenti e più sani, senza troppo stress e con risultati sorprendenti.

Parole d’ordine per una hair routine efficace: CO WASH, RISCIAQUO ACIDO, SHAMPOO DILUITO

Sai cosa sono? E sai come e quando usarli? Te lo diciamo noi…iniziamo con

Cowash

Smog, aria condizionata e troppi trattamenti tendono a sporcare troppo il capello portandoci a fare frequenti lavaggi, che possono stressare e indebolire il cuoio capelluto.

Il termine Cowash deriva dalla contrazione della locuzione conditioner wash only, che in italiano significa “come lavarsi i capelli solo con il balsamo”.

Consiste in una tecnica di lavaggio realizzata con zucchero e balsamo miscelati.

E’ indicato soprattutto per chi lava e stressa i capelli ma con una certa frequenza, per chi ha la cute grassa o con forfora, e per chi ha i capelli sottili e fragili.

La cute, infatti, può irritarsi, il capello sfibrarsi fino a perdere la sua lucentezza naturale.

ilcowash esercita sulla pelle un massaggio esfoliante, stimolando così il rinnovamento cellulare e sgrassando delicatamente capelli e cute.

Se soffrite di pruriti o dermatiti piuttosto serie, sarebbe meglio evitare il cowash, oppure chiedete il parere di un esperto o del vostro medico di fiducia.

Devo comprarlo o posso farlo in casa? Entrambi!

Ricetta Homemade: bicchierino di balsamo e bicchierino di zucchero, mischiate e massaggiate sulla cute. Per i capelli grassi consigliamo di aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio, per i capelli secchi un cucchiaio di miele, aloe o olio di karitè.

La vostra chioma risulterà molto più luminosa e tenderà a sporcarsi sempre meno col passare del tempo.

Ogni quanto farlo? Ogni quanto ne sentite la necessità, anche una volta la settimana.

Risciacquo acido

Cattiva alimentazione, durezza dell’acqua, calcare e shampoo non bioe pieni di siliconi…ecco cosa può rendere i capelli spenti ed opachi. Che cos’è il risciacquo acido? Lo dice stesso la parola e cioè dopo aver fatto lo shampoo risciacquare i capelli con acqua con un ph acido…ma capiamo bene di cosa si tratta.

Come acidificare l’acqua per ottenere un risciacquo acido? Con l’aceto, succo di limone e acido citrico.

Il risciacquo acido va usato sempre, dopo ogni shampoo. Una volta risciacquati con cura shampoo e balsamo, effettua un ultimo risciacquo con la tua soluzione acidificata.
Puoi versare l’acqua direttamente sui capelli, partendo dalla cute e facendola colare sulle lunghezze o puoi immergere per qualche secondo i capelli in una bacinella con il tuo risciacquo acido. L’acqua deve essere fredda per favorire la circolazione sanguigna del cuoio capelluto, favorire la crescita del capello e renderli più forti.
Pettina i capelli con un pettine a denti larghi, per districare e far penetrare bene il preparato anche sulle lunghezze.Tampona i capelli delicatamente, senza strofinare, e procedi poi con la normale asciugatura. Il risciacquo acido bilancia e ristabilisce il ph naturale dei capelli, idratando e chiudendo le scaglie dello stelo danneggiate da lavaggi frequenti o aggressivi, dal calore del phon o della piastra.
Fai attenzione a non rendere il ph dell’acqua troppo acido, altrimenti rischi che i capelli si secchino e diventino stopposi.

Shampoo diluito

Molto spesso le formulazioni degli shampoo, soprattutto quelli realizzati con ingredienti naturali, tendono ad essere molto concentrate. E’ fondamentale, quindi, diluire lo shampoo con acqua per aiutare il prodotto a distribuirsi meglio sul cuoio capelluto.

Le quantità per diluire gli shampoo sono per lo più soggettive, in base al proprio capello e al proprio cuoio capelluto. Le aziende solitamente dando delle indicazioni generali ma poi sta a te dosare bene le quantità osservando i risultati ottenuti a seguito dei vari lavaggi.

Se non utilizzate prodotti bio per la vostra hair routine (noi facciamo finta di non aver sentito) e notate che il vostro shampoo vi secca troppo il cuoio capelluto, o al contrario ve lo ingrassa, probabilmente è dovuto alla formulazione contenente tensioattivi troppo aggressivi, che pulisce e sgrassa troppo il cuoio, il quale per effetto rebound, produce sebo in eccesso per difendersi.

In conclusione, qualsiasi shampoo utilizziate, che sia eco-bio o meno, diluirlo con acqua aiuterà il vostro cuoio capelluto e i vostri capelli a essere ben puliti senza essere stressati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here