I libri di Puppy · Il meraviglioso mondo di Puppy · Nato per leggere

Nato per leggere

Come tutte le mamme ho dei sogni per il mio bimbo. Prima di tutto che sia felice, ovviamente, ma poi seguono una serie di aspettative più o meno realizzabili. Tipo che vinca Wimbledon, o che diventi presidente degli Stati Uniti…Un tantino utopistici mi sa.

In realtà da lui mi aspetto solo tanto amore. Andrà bene ogni sua scelta e ogni suo desiderio sarà il mio.

Gli auguro però che diventi un buon lettore, uno di quelli che hanno sempre fame di leggere, uno di quelli che i libri li divora, uno di quelli che affonda il naso tra le pagine per sentirne l’odore. Che li sfogli in metro. Che legga in viaggio. Che ne abbia sempre uno sul comodino.

Le premesse ci sono.

Fin da piccolino nel suo box c’è un “punto lettura”, con libricini morbidi e colorati. Il cucciolo all’epoca gradiva.

Gommosi, di stoffa o galleggianti, tra i suoi primi libri non potevano mancare must have come Sophie la girafe e KicoNico.
E fin tanto che le giornate non sono diventate troppo calde è stato anche frequentatore degli incontri “Nati per leggere”, con tanto di passaporto per milleunastoria. (A Napoli gli incontri si tengono al punto.lettura del Pan tutti i mercoledì alle 10.30). 

Foto di un primo incontro al Pan. Si vede la testa pelatina di Puppy, sulle gambe del papà, intento ad ascolar le storie che le volontarie raccontano
 

Ultimamente però i libri di pezza pare non gli interessino più e andar in città è troppo caldo.

Puppy allora concentra attenzioni e sorrisi a libri ‘da grandi’. Da qualche giorno è in adorazione per “1 2 3 Impronte”, edito Doremì Junior.

È un bellissimo libro cartonato con una filastrocca per ogni numero. Le illustrazioni sono stupende e i disegni alternano un’impronta in rilievo, ruvida al tatto, ad oggetti di uso comune, per formare animaletti ed insetti dolci e divertenti.

Neri non ha difficoltà a girare le pagine, robuste e maneggevoli. È attratto dai colori e gli piace accarezzare i fogli in cerca delle zone in rilievo.

Passa interni minuti a parlottare tra se tutto assorto, sfoglia una pagina, poi l’altra, chiude e riapre il volumetto.

E niente, io mi limito a leggergli con voce allegra le simpatiche rime… poi fa tutto da solo: tocca, gira, ride, guarda, scopre il mondo, mi rende la mamma più innamorata che c’è.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...